pexel-fb

È vero che i Celti hanno inventato le botte a doghe di legno?

23 Apr 2018 | Blog

C’è una descrizione di Strabone, geografo e storico greco vissuto tra il 63 a.C. e il 24 d.C., il quale, in visita alla Valle Padana, descrive i Galli come “alti, operosi, abili nel produrre ottimo vino, che allogavano in botti grandi come case”.

Fino a quel momento le popolazioni greco-latine avevano conservato e trasportato il vino in anfore di terracotta e questo impediva al vino di respirare correttamente.
L’apporto della botte a doghe di legno ha indubbiamente impresso una svolta fondamentale al mondo della viticoltura.

Chi l’avrebbe detto, di quei barbari birraioli!

Articolo a cura di

Share This